Cerca

Lascia riposare le tue fotografie

Ogni fotografo ha la sua frase preferita che descrive ciò che è importante per lui e quella di Don MCCullin è "lascia riposare le tue fotografie" il più possibile aggiungerei.

"La fotografia per me non è vedere, ma sentire. Se non riesci a "sentire" quello che stai guardando, allora non riuscirai mai a far sentire qualcosa a chi guarderà la tua foto" (Don MCCullin)

McCullin nasce a Londra nel 1935, nel malfamato quartiere di Finsbury Park e a 15 anni lascia la scuola, poco dopo aver perso il padre. La sua adolescenza è quasi completamente all’insegna della violenza:

“ Volevo essere un criminale, distruggere tutto, mi divertivo a fare il teppista, a mettere i mattoni sulle rotaie dei treni… Ma appena ho scoperto la fotografia la mia vita e’ cambiata”

Diventa un fotografo e fotoreporter britannico, particolarmente noto per i suoi importanti reportage di guerra e per le sue dettagliate immagini sui conflitti urbani in grado di sviluppare intense emozioni anche nello spettatore più distratto.

Le sue foto più famose sono di certo quelle scattate in Vietnam (dove si reca ben 15 volte) e Cambogia. Le sue foto di guerra sono spesso diventate delle vere e proprie icone e hanno sempre un tocco personale orientato alla ricerca della sofferenza dell’uomo.

La sua attività inizia nel 1959 quando si specializza nel raccontare i ceti più bassi della società, concentrandosi su disoccupati, oppressi e poveri

Nel 2008 McCullin ha lasciato la carriera di fotografo di guerra, per i troppi orrori e sofferenze viste e perchè non crede più che un fotografo possa contribuire ad aumentare la consapevolezza della società con i propri reportage di guerra

Per tanti appassionati e professionisti Don McCullin è considerato l’erede di Robert Capa, il fotografo ungherese che abbiamo trattato nei nostri Webinar di Cultura Fotografica e famoso per la sua celebre frase sulla fotografia di guerra: “Se le tue foto non sono buone, vuol dire che non sei abbastanza vicino

Le fotografie di McCullin raccontano la sua storia personale che gli ha permesso di affrontare gli orrori del mondo, vivendoli in prima persona e rischiando più volte la propria vita.

I suoi più recenti lavori fotografici riguardano paesaggi, still-life e ritratti su commissione

29 visualizzazioni

AIFE Associazione Italiana Fotografi Emergenti, AIFE Academy, Scuola di fotografia

Corso di Fotografia CATANIA e Master in Fotografia CATANIA

Via Ammiraglio Toscano 7 | CF 97120200833 | segreteria@myaife.it